Italia, in Irlanda del Nord si decide tutto: le probabili formazioni

Ormai non c’è più tempo per tergiversare: già buttati alle ortiche fin troppi match point, in terra nordirlandese l’ Italia dovrà centrare assolutamente la qualificazione per non passare nuovamente attraverso l’incubo playoff. Il rischio, molto concreto, è quello di saltare ancora una volta l’appuntamento più importante, quello per il campionato mondiale che si disputerà in Qatar nell’inverno del 2022. Eventualità che Roberto Mancini ha sempre dichiarato di voler scongiurare fin dal suo insediamento sulla panchina azzurra, dopo il clamoroso flop di Ventura che, nel 2018, in Russia non riuscì neppure ad approdare.

 

ItaliaIl rigore sbagliato da Jorginho contro la Svizzera ha certamente complicato i piani dell’ Italia, che però rimane ancora avanti sugli elvetici nella classifica della differenza reti con un +2 non del tutto rassicurante. L’obiettivo, dunque, sarà quello di battere l’ Irlanda del Nord nel modo più netto possibile, tenendo contemporaneamente un orecchio alla radiolina per seguire la diretta della sfida tra Svizzera e Bulgaria.

 

Per il CT le defezioni sono molteplici: già assenti i lungodegenti Toloi, Spinazzola e Verratti, oltre ai vari Chiellini, Zaniolo, Pellegrini e Immobile, nelle scorse ore hanno alzato bandiera bianca anche Sirigu, Bastoni e Calabria. Mancini ha convocato d’urgenza l’atalantino Zappacosta per non rimanere sguarnito sulle fasce, che con ogni probabilità saranno ancora presidiate da Di Lorenzo ed Emerson. Due i probabili avvicendamenti rispetto alla Svizzera: Tonali e Berardi, che al loro ingresso in campo hanno cambiato volto alla partita contro i rossocrociati, stavolta dovrebbero partire da titolari. Locatelli va quindi verso la panchina, a meno che la fatica non prevalga su Barella. In avanti, l’allenatore ricorrerà invece a Insigne falso nove, inserendo l’ala del Sassuolo in vece di uno spento Belotti.

 

IRLANDA DEL NORD (3-5-2): Peacock-Farrell; McNair, J. Evans, Cathcart; Dallas, McCann, Davis, Saville, Ferguson; Magennis, Washington. Allenatore: Baraclough.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Emerson; Barella, Jorginho, Tonali; Berardi, Insigne, Chiesa. Allenatore: Mancini.

Add Comment