Italia – Austria, le ultime sugli Azzurri e le probabili formazioni

Ormai poche ore soltanto ci separano dalla sfida degli ottavi di finale di Euro 2020 in cui l’ Italia di Roberto Mancini, reduce da un girone praticamente perfetto, lancerà l’assalto all’ Austria: formazione sulla carta abbordabile, ma capace di schierare in campo almeno un paio di giocatori di livello internazionale. Inutile dire che i maggiori spauracchi saranno il capitano Alaba, appena approdato al Real Madrid dopo una vita al Bayern Monaco, e l’ex Inter Arnautovic, in aria di trasferimento al Bologna. Per gli Azzurri l’obbligo è chiaramente quello della vittoria, ma il commissario tecnico ha almeno tre dubbi da sciogliere per il suo undici iniziale: probabile che alcuni ballottaggi vengano risolti solo pochi minuti prima dell’inizio della sfida.

 

Giorgio Chiellini ItaliaDiversi giocatori sono infatti ancora acciaccati e non del tutto arruolabili, tanto da essersi allenati a parte nei giorni scorsi. Si parte dal capitano, Giorgio Chiellini, uscito a scopo precauzionale durante la gara contro la Svizzera a causa dei soliti problemi al polpaccio. Negli ultimi allenamenti il centrale della Juventus ha preso parte alla seduta con i compagni dopo il solito allenamento personalizzato, ma Mancini potrebbe comunque preferirgli Acerbi per poi rilanciarlo negli eventuali quarti di finale. Speranze ridotte al lumicino invece per Alessandro Florenzi, dopo l’infortunio contro la Turchia: al suo posto giocherà Di Lorenzo.

 

Ma il dubbio più importante per Mancini sarà quello della linea di mediana: dopo più di un mese di stop, Marco Verratti ha giocato l’intera sfida contro il Galles, risultando tra i migliori in campo. Difficile, tuttavia, lasciare fuori un Locatelli in forma così smagliante, specialmente dopo la doppietta rifilata alla Svizzera: anche qui la sensazione è che l’allenatore possa schierare il mediano del PSG nei quarti di finale, quando verosimilmente servirà maggiore esperienza internazionale. Più semplice la situazione di Domenico Berardi, che ha ormai smaltito i fastidi accusati nelle prime gare: tornerà nel tridente titolare dell’ Italia.

 

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne. Allenatore: Mancini.

AUSTRIA (4-3-2-1): Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Alaba; Laimer, Grillitsch, Schlager; Baumgartner, Sabitzer; Arnautovic. Allenatore: Foda.

Add Comment