L’ Inter scarica Icardi e Nainggolan: dove andranno?

Oramai la sessione estiva di calciomercato è iniziata in maniera ufficiale, e nella scorsa settimana sono state numerose le trattative che sono state già registrate in entrata e in uscita. In Italia, probabilmente, le due squadre rivelatesi più attive in questo frangente sono state la Juventus e l’ Inter. La società bianconera, che sta lavorando con solerzia per avvicinare il giovane difensore de Ligt a Torino, ha lavorato soprattutto nell’ottica dei parametri zero: oltre al clamoroso ritorno di Gigi Buffon, sono arrivati con la stessa formula anche Adrien Rabiot e Aaron Ramsey. Anche l’ Inter sta operando molto sul mercato, ma dopo aver fatto suoi i vari Godin, Lazaro e Sensi, Marotta dovrà cercare di gestire al meglio le uscite. E i nomi sono di quelli pesanti: su tutti: Mauro Icardi e Radja Nainggolan.

 

Inter IcardiIcardi e Nainggolan, nella scorsa stagione, avrebbero dovuto essere i due pezzi pregiati della rosa dell’ Inter, quelli capaci di far compiere alla squadra uno step per accorciare il divario dalla Juventus e dal Napoli. Ben presto, però, si sono trasformati in due oggetti misteriosi: l’ex capitano è stato destituito dalla fascia, restando spesso lontano dai campi ed entrando in rotta anche con i tifosi. Del “ninja” ammirato alla Roma, invece, non si è visto quasi nulla, e a notarsi son stati soprattutto i comportamenti fuori dal campo.

 

Una situazione dunque inequivocabile, che davanti alle telecamere è stata confermata anche dallo stesso amministratore generale dell’ Inter, Beppe Marotta. Se su Icardi c’erano ben pochi dubbi, viste le insanabili frizioni tra la punta argentina e l’intero ambiente, qualche curiosità in più verteva attorno al destino di Nainggolan, arrivato dalla capitale solamente nello scorso anno. Tuttavia, riuscire a cedere due giocatori così, che si sono messi in mostra per atti extracalcistici non propriamente edificanti, non sarà semplice. E la svalutazione, inevitabilmente, è dietro l’angolo.

Add Comment