Inter, a Torino pari al fotofinish ma il Milan ora si allontana

La ventinovesima giornata potrebbe profilarsi come cruciale per le sorti dello Scudetto. Bloccata a Torino da un Bremer in formato super, salvata in extremis solamente da Sanchez, l’ Inter non va oltre il pari e adesso vede allontanarsi il Milan. I rossoneri salgono a +4, e quand’anche Simone Inzaghi dovesse recuperare con successo il match contro il Bologna, non potrebbe comunque effettuare il sorpasso. Per la prima volta, dunque, i nerazzurri non sono più padroni del proprio destino, neppure virtualmente.

 

Ivan Perisic Inter Bayern Monaco CroaziaSerata difficilissima quella di Torino, già dalle scelte iniziali. Inzaghi deve rinunciare agli infortunati de Vrij e Brozovic, e anche Dumfries viene tenuto fuori per rifiatare. L’ Inter rispolvera Ranocchia e Vecino, due che hanno giocato poco quest’anno – e a ben donde, visto quel che accade nel capoluogo piemontese – oltre a Darmian, ormai uno dei fedelissimi del tecnico nerazzurro. Lautaro e Dzeko, reduci dai cinque gol rifilati alla Salernitana, vengono ancora schierati dal primo minuto giusto per mostrare che quella contro Davide Nicola è stata solo la fulgida eccezione di un periodo tutt’altro che roseo.

 

L’ Inter non inizia benissimo, e al 12° viene già infilata da Bremer. Il difensore, a coronamento di un’annata eccezionale, risolve una mischia nell’area nerazzurra capitalizzando un corner battuto da Mandragora. Terzo gol stagionale per il difensore brasiliano. Gli ospiti accusano il colpo e, dopo uno squillo di Lautaro (prodezza di Berisha sull’incornata del “Toro”), rischiano il tracollo: Ranocchia mette giù Belotti in area, sembrano esserci gli estremi per il rigore ma il signor Guida, tra le vibranti proteste granata, lascia giocare.

 

Nella ripresa i ritmi rimangono alti, l’ Inter si lancia furiosa alla caccia del pareggio ma è il Torino a sfiorare il raddoppio in almeno tre circostanze clamorose. Al 64°, Brekalo scarta Handanovic ma il suo tiro a porta sguarnita viene rimpallato da Gosens. Sugli sviluppi dell’angolo, il portiere nerazzurro si supera sul colpo di testa di Izzo. Al 92° è allora Pobega, solo davanti ad Handanovic, a fallire il colpo del KO schiacciando fuori un gran cross di Brekalo. Gol fallito gol subito, e allora sul ribaltamento di fronte arriva l’ormai insperato pareggio: bella sponda di Dzeko per Sanchez, il cileno si ritrova smarcato e il suo destro, sporcato da Berisha, si insacca. Finisce 1 – 1. Per l’ Inter, 6 punti nelle ultime 6 partite, è crisi nera.

Add Comment