Inter, le mosse per il mercato: Lautaro via, dentro Mertens?

Nel giorno in cui, finalmente, il grande calcio segnerà il proprio ritorno con la ripresa della Bundesliga tedesca, le manovre di calciomercato continuano a proseguire nell’ombra. Una delle società più attive del periodo recente è senza ombra di dubbio l’ Inter, che, grazie anche alla sapiente guida di Beppe Marotta, sta pianificando le proprie mosse già da qualche tempo. Il club nerazzurro ha un potenziale tesoretto da reinvestire per la prossima sessione: se riscattati, i prestiti dei vari Perisic, Icardi, Nainggolan e Joao Mario potrebbero portare nelle casse del club un bel gruzzoletto, oltre naturalmente al consistente risparmio in termini di ingaggi. E a questi nomi, da diversi giorni a questa parte, si è unito anche quello di Lautaro Martinez.

 

Antonio Conte InterL’ Inter vorrebbe blindare l’asso argentino, che però è sempre più tentato dalle insistenti sirene catalane. Il Barcellona sta spingendo tantissimo per portare il Toro in Spagna, anche grazie al recente spot di Leo Messi. La Pulce, il cui peso politico all’interno dello spogliatoio blaugrana è sempre stato notevole, vorrebbe a tutti i costi essere affiancato dal connazionale, magari facendo fuori quel Griezmann che invece non è mai stato gradito particolarmente. E il club, dopo gli screzi e le frizioni venutesi a creare nel corso degli ultimi mesi, vorrebbe chiudere definitivamente quella cicatrice regalandosi, in prospettiva, uno dei migliori potenziali talenti attualmente in circolazione.

 

Quello tra Lautaro e il Barcellona, insomma, è un matrimonio che s’ha da fare, e che probabilmente si farà. Ma l’ Inter non sta guardando inerme, e anzi sta pianificando tutto per rendere l’addio il meno doloroso possibile. Il sostituto più probabile della punta argentina è allora Dries Mertens, in scadenza di contratto con il Napoli. L’attaccante belga è una garanzia, e in nerazzurro riabbraccerebbe il connazionale e amico Romelu Lukaku, creando una coppia gol ben assortita e molto prolifica sotto porta. Le alternative? Cavani, anche lui in scadenza, e Werner.

Add Comment