Inter, il lunedì nero: Dybala è sfumato, Bremer quasi

Dovevano essere le due ciliegine con le quali l’ Inter avrebbe decorato la ricca torta del suo mercato. Si sono trasformati in due frutti indigesti, i cui noccioli sono andati di traverso ai sostenitori del club nerazzurro. Stanco di aspettare dopo essere stato messo in stand-by dal Lukaku-bis, Paulo Dybala ha deciso di accettare la corte della Roma. Nel pomeriggio di ieri l’attaccante argentino è volato in Portogallo insieme ai dirigenti giallorossi, dove ha conosciuto i suoi nuovi compagni di squadra sostenendo, al contempo, le visite mediche di rito. Sfuma, così, il sogno di una notte di mezza estate interista, che idealmente avrebbe dovuto comporre un tridente da sogno insieme al succitato gigante belga e al “toro” Lukaku. E parlando di tori, la delusione raddoppia dopo aver constato l’inevitabile sorpasso della Juventus su Bremer, l’altro grande obiettivo di mercato della Beneamata: il centrale brasiliano sembra essere ormai a un passo dalla Vecchia Signora.

 

Inter scudettoDopo aver perfezionato la cessione di de Ligt al Bayern Monaco, la Juventus ha infatti spinto sul pedale dell’acceleratore, forte anche di un rinnovato potere economico col quale sostenere la trattativa con il Torino. Il summit tra l’ Inter e il club granata si è infatti risolto in un nulla di fatto: complice anche un mercato in uscita ancora bloccato (il PSG non ha più fatto mosse per Skriniar), i nerazzurri non possono migliorare la loro offerta iniziale, consistente in una parte fissa di circa 30 milioni, più il prestito di Casadei. Migliore la proposta fatta pervenire dalla Juventus, che insieme ai bonus dovrebbe superare i 40 milioni di euro. Urbano Cairo si è preso del tempo per rifletterci su, ma è chiaro che le condizioni di un’eventuale cessione ai “cugini” piemontesi siano migliori rispetto a quelle avanzate da Marotta e soci. Le impressioni che pervengono dagli ambienti nerazzurri sono di crescente rassegnazione, mentre da Torino, sponda bianconera, sale l’ottimismo. Le prossime ore saranno probabilmente risolutive.

Add Comment