Formula 1: Hamilton trionfa a Monza, delusione per Vettel

Avrebbe dovuto essere un pomeriggio trionfare per i colori rossi in quel di Monza, in occasione del quattordicesimo gran premio del campionato mondiale di Formula 1. Invece, proprio come il cielo divenuto sempre più plumbeo, le cose si sono fatte ben presto grigie anche per la Ferrari: la scuderia italiana, autrice di due grandi prestazioni durante le qualifiche, con le pole position di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, ha visto svanire le proprie ambizioni di vittoria già alle primissime curve.

 

Vettel Ferrari Formula 1Subito dopo il semaforo verde, infatti, sfortunatissimo contatto tra la vettura del pilota teutonico e quella di Lewis Hamilton: ad avere la peggio, manco a dirlo, è proprio Vettel, in testacoda e costretto al pit-stop (e alla ripartenza dall’ultima posizione), mentre, di conto, il britannico non ha accusato neppure un graffio. Un incidente che, di fatto, ha finito per condizionare completamente l’inerzia di tutto il gran premio, a quel punto affidato alle mani di Kimi Raikkonen, che per larghi tratti di gara ha cercato di fare il suo, nonostante tutto.

 

Un veloce e costante deterioramento delle gomme, tuttavia, è stato fatale anche per Raikkonen: il finlandese, protagonista di una prova comunque incredibilmente coraggiosa, è stato costretto a cedere il passo ad Hamilton al 46° giro, a -7 dal traguardo. Il pilota inglese, così, va a vincere anche in Italia, conquistando il primo posto per la terza volta negli ultimi quattro gran premi, e andando quindi ad allungare ulteriormente il proprio vantaggio su Vettel nella classifica piloti di Formula 1: il tedesco, quarto all’arrivo, accusa infatti un ritardo di ben 30 lunghezze, 226 punti contro i 256 del pilota delle Frecce d’Argento.

 

Un quarto posto che pesa, comunque, quello di Vettel, giunto anche a seguito dell’ennesima prova azzardata di Verstappen: penalizzazione di cinque secondi per l’olandese, costatigli il terzo e il quarto posto a vantaggio di Bottas e dello stesso Vettel. Mercedes che allunga anche in classifica costruttori di Formula 1: 415 i punti, contro i 390 della Ferrari.

Add Comment