Formula 1, in Austria la Ferrari rinasce grazie a Leclerc

Dopo la grave emergenza pandemica dovuta al coronavirus, finalmente anche la stagione di Formula 1 per il campionato mondiale del 2020 è cominciata ufficialmente. La prima tappa, dopo l’annullamento dei gran premi di Melbourne, Zandvoort, Monaco, Baku, Le Castellet, Singapore e Suzuka, è stata quella austriaca, presso il Red Bull Ring di Spielberg. In un circuito praticamente deserto, spogliato del consueto tifo per evitare gli assembramenti, nonostante i favori del pronostico pendessero decisamente verso il team Mercedes, si è assistito alla gloriosa rinascita della Ferrari di Charles Leclerc. Il pilota monegasco è stato bravo ad approfittare di un errore del campione in carica Lewis Hamilton, conquistando il secondo gradino del podio dietro il vincitore Valtteri Bottas.

 

Vettel Ferrari Formula 1Leclerc, che già era parso in grande crescita nella scorsa stagione, è infatti riuscito a costruire una gara quasi impeccabile, pur avendo ottenuto risultati non troppo esaltanti durante le qualifiche. Fatale, come detto poc’anzi, l’errore di Lewis Hamilton, per cui rimane stregato il Red Bull Ring austriaco: per il quarto anno consecutivo il britannico rimane fuori dal podio di questo circuito, stavolta a causa di uno sfortunato contatto con Albon. Penalizzato di 5 secondi, Hamilton viene superato non soltanto dal compagno di squadra Bottas e da Leclerc, ma anche dal corridore di McLaren Lando Norris, al primo podio di tutta la carriera. Gara opaca invece per Sebastian Vettel, che chiude in decima posizione e porta a casa appena 1 punto: per il tedesco il mondiale di Formula 1 inizia già in salita.

Add Comment