Euro 2020: terrore per Christian Eriksen, poi il sollievo

Sono momenti di autentico terrore quelli che si vivono al Parken di Copenaghen. È il minuto 43 di Danimarca – Finlandia, match valido per la fase a gironi di Euro 2020. Christian Eriksen si accinge a ricevere il pallone da una rimessa laterale, ma improvvisamente barcolla e collassa sul terreno di gioco. I compagni e il direttore di gara invocano immediatamente l’ausilio dei sanitari, che iniziano subito a praticare un massaggio cardiaco al centrocampista dell’ Inter. La situazione appare preoccupante, cala il gelo nello stadio tornato a riempirsi di tifosi dopo l’emergenza pandemica. I giocatori, rotti dal pianto, si dispongono attorno ai medici per “proteggere” la scena dall’indelicatezza delle telecamere. L’apprensione è palpabile, per almeno dieci minuti Eriksen non sembra riuscire a riprendere conoscenza. Poi un cauto sollievo: il calciatore, evidentemente tornato cosciente, viene trasportato in barella con l’aiuto dell’ossigeno, salutato dal lungo applauso dei tifosi presenti nello stadio.

 

Euro 2020Arrivato in ospedale, il giocatore viene stabilizzato. Sono l’agente dello stesso, oltre alla Federazione Danese, a fornire gli aggiornamenti che tutti speravano di sentire: Eriksen è sveglio, riesce a parlare e a respirare, e sembrerebbe essere fuori pericolo. Anche la UEFA, tramite gli account social di Euro 2020, si accoda nel rilasciare notizie che fanno ben sperare, al punto da rendere ufficiale la ripresa della gara a partire dalle 20:30. Il centrocampista della Danimarca rimarrà ovviamente in ospedale, per ulteriori accertamenti: difficile ipotizzare un suo impiego nelle restanti partite della manifestazione. L’importante, chiaramente, è che il rischio peggiore sia stato scongiurato.

 

I social network nel frattempo si sono riempiti di messaggi di sostegno nei confronti di Eriksen, e non soltanto da parte dei sostenitori dell’ Inter: numerosi sono i tweet di vari club italiani, dalla Roma alla Sampdoria fino al Chievo Verona. Cauto ottimismo anche da parte del direttore nerazzurro Beppe Marotta, intervenuto presso i microfoni di Sky Sport e in costante contatto con lo staff danese.

Add Comment