Euro 2020, ecco il dream team dei grandi assenti della manifestazione

Solamente tre giorni ormai ci separano dall’attesissimo inizio di Euro 2020, il torneo continentale rinviato di un anno a causa dell’emergenza covid. L’esordio, presso lo Stadio Olimpico di Roma, spetta alla nazionale azzurra, protagonista annunciata dell’evento e chiamata a riscattare la delusione per la mancata qualificazione ai mondiali di Russia 2018. Saranno moltissime le stelle che avranno modo di esibirsi su questo palcoscenico, ma come ad ogni grande torneo non manca anche una scintillante lista dei grandi esclusi. Tra infortuni, mancate qualificazioni e scelte tecniche, la squadra ideale degli assenti è a dir poco strabiliante.

 

Euro 2020A partire dal portiere: Jan Oblak non è arrivato a Euro 2020 con la sua Slovenia, ter Stegen è invece stato costretto a rinunciarvi a causa di un infortunio che lo ha già tormentato nel corso della stagione. Per quanto riguarda i difensori, un’ipotetica linea a quattro sarebbe di livello mondiale: Alexander-Arnold si è fatto male proprio nel ritiro inglese, ed è stato a malincuore lasciato a casa da Southgate. Sergio Ramos e van Dijk, reduci da due brutti infortuni, non hanno recuperato per tempo: Spagna e Olanda dovranno fare a meno di loro. C’è spazio anche per un’esclusione tecnica: Theo Hernandez, nonostante la grande stagione con il Milan, non è stato convocato dalla Francia. Fuori anche Manolas, non qualificato con la Grecia, l’infortunato Mendy, e Jerome Boateng, ai margini del progetto tedesco di Loew.

 

A centrocampo, come un fulmine a ciel sereno è giunta nei giorni scorsi la notizia della positività al covid di Busquets: il capitano della Spagna è stato costretto a tornare a Barcellona. Out anche Pjanic e Milinkovic-Savic, non qualificati rispettivamente con la Bosnia e la Serbia. Non ci sarà neppure il trequartista Marco Reus: il tedesco non ha recuperato al meglio dall’ennesima annata costellata di infortuni.

 

Infine, Euro 2020 non potrà godere delle giocate offensive di Ibrahimovic e di Haaland: lo svedese si è fatto male con il Milan a fine stagione, e quindi non è arruolabile. L’attaccante del Borussia Dortmund invece non si è qualificato con la sua Norvegia. Destino analogo per il capitano bosniaco Edin Dzeko, mentre Milik si è fatto male pochi giorni fa lasciando orfana la Polonia.

 

ASSENTI EURO 2020 (4-3-1-2): Oblak; Alexander-Arnold, Sergio Ramos, van Dijk, Theo Hernandez; Busquets, Pjanic, Milinkovic-Savic; Reus; Ibrahimovic, Haaland. PANCHINA: ter Stegen; Bissaka, Boateng, Manolas, Mendy; Isco, Zaniolo; Milik, Dzeko.

Add Comment