È il Dybala migliore di sempre: fin dove riuscirà ad arrivare?

La sesta giornata del campionato di Serie A, conclusasi domenica sera, ci ha fornito dei dati a dir poco incontrovertibili, uno dei quali, con ogni probabilità, assolutamente imprevedibile: il Dybala a cui stiamo assistendo è il miglior Dybala di sempre, un vero e proprio predestinato la cui sorte pareva essere proprio quella di indossare la mitica 10 della Juventus. L’attaccante argentino, facendo onore al nomignolo simpaticamente attribuitogli, è una vera e propria Joya, un gioiello insomma, capace di realizzare addirittura 10 marcature nelle prime 6 giornate di campionato.

 

Dybala JuventusPer trovare gesta simili dobbiamo andare indietro fin quasi a 60 anni fa, quando Antonio Angelillo, attaccante dell’Inter guarda caso argentino, riuscì a mettere insieme 13 reti nelle prime 6 di campionato, poi chiuso con ben 33 gol. Altri tempi comunque, in cui certe linee difensive erano molto meno arroccate rispetto ai tempi moderni.

 

È difficile capire fin dove riuscirà a spingersi Paulo Dybala, che, contando anche le due marcature rifilate alla Lazio nella fallimentare Supercoppa Italiana, ha già portato il proprio score stagionale a quota 12: a dir poco incredibile, se consideriamo che non siamo neppure a ottobre. Di più, è clamoroso se si va a confrontare questa statistica con quella delle passate stagioni: lo scorso anno, ad esempio, Dybala mise a segno 11 gol in 31 partite di campionato, praticamente la stessa cifra ma in un lasso di tempo cinque volte più lungo.

 

Insomma, siamo di fronte a un Dybala come non lo avevamo mai visto, e che ancora, potenzialmente, potrebbe realizzare qualcosa di incredibile fino al termine della stagione. A cominciare, magari, da quella Champions League soltanto accarezzata qualche mese fa a Cardiff, e poi sfumata proprio quando pareva maggiormente alla portata. Ma per farlo, la Joya dovrà essere tale anche in Europa, sbloccandosi come suggerito dallo stesso Allegri. Un primo scorcio Dybala ce lo mostrò qualche mese fa, quando nei quarti distrusse le ambizioni del Barcellona. Riuscirà a ripetersi?

Add Comment