Coppa Italia, tra Napoli e Atalanta tutto è rimandato al ritorno

Se la sfida di andata delle semifinali di Coppa Italia tra Inter e Juventus ha prepotentemente indirizzato l’esito della qualificazione in favore dei bianconeri, che martedì sera potrebbero conquistare l’accesso alla ventesima finale della competizione nella loro storia anche grazie a un semplice pareggio, molto più incerta è la situazione tra Napoli e Atalanta. Allo stadio Diego Armando Maradona di San Paolo, i padroni di casa e i bergamaschi hanno impattato su uno 0 – 0 comunque non avaro di occasioni, ma che lascia aperto il discorso in vista della gara di ritorno del prossimo mercoledì 10 febbraio. Un torneo che entrambe le squadre ambiscono a portare a casa, in una stagione che, in campionato, fino a questo momento ha avuto alti e bassi.

 

Coppa ItaliaIl Napoli è l’attuale detentrice della Coppa Italia, avendola conquistata per la sesta volta nella sua storia nella scorsa estate ai danni della Juventus: gli azzurri riuscirono a superare i bianconeri nella lotteria dei rigori, dopo lo 0 – 0 maturato nell’arco dei 120 minuti di gioco. La storia dell’ Atalanta è molto meno prestigiosa, ma anche i bergamaschi possono esporre una Coppa Italia nella loro bacheca: accadde nel 1963, quando Piero Gardoni e Angelo Domenghini riuscirono a strappare il trofeo al Torino, battendolo nella finalissima di Milano grazie ad una tripletta dello stesso Domenghini. La formazione nerazzurra, che nelle ultime edizioni ha costruito una certa affinità con questa competizione, è riuscita ad arrivare all’atto conclusivo in altre tre occasioni, senza mai riuscire a replicare l’impresa: l’ultima volta appena due anni fa, con la squadra di Gasperini costretta ad arrendersi alla Lazio di Simone Inzaghi.

Add Comment