Coppa Italia, il momento della verità: in 5 giorni si decide tutto

Dopo oltre tre mesi di stop a causa dell’emergenza coronavirus, il calcio italiano finalmente può ripartire. La Serie A potrà riprendere dal weekend del 20 giugno, con il recupero delle gare saltate quando è deflagrata la pandemia nella penisola. Prima, invece, sarà la volta della Coppa Italia, che nell’arco di appena 5 giorni vedrà l’assegnazione del premio ad una fra le quattro squadre rimaste nella competizione: Juventus, Milan, Inter o Napoli.

 

Coppa ItaliaQuando il covid-19 ha fermato qualsiasi attività agonistica, rimanevano infatti solamente tre partite di Coppa Italia ancora da disputare: le due semifinali di ritorno e la finalissima. Adesso finalmente ci siamo quasi. La prima semifinale di ritorno che verrà disputata sarà quella tra Juventus e Milan, all’interno di un Allianz Stadium praticamente vuoto, venerdì 12 giugno. Nel match di andata, al San Siro, i bianconeri riuscirono a evitare la sconfitta per un soffio, grazie a un calcio di rigore trasformato da Cristiano Ronaldo in pieno recupero. Gli uomini di Sarri, con quell’1 – 1, partono quindi in vantaggio. I rossoneri, inoltre, dovranno fare a meno degli squalificati Theo Hernandez, Castillejo e Ibrahimovic. Per i bianconeri invece out Higuain, che è andato KO in allenamento.

 

Sabato 13 giugno sarà invece la volta della gara tra Inter e Napoli, con i partenopei che, nella gara di andata, riuscirono a pervenire ad una importantissima vittoria in trasferta: Fabian Ruiz regalò ai compagni un prezioso 0 – 1. Le cose potrebbero però ribaltarsi nel ritorno: il San Paolo non potrà godere della spinta del pubblico, e inoltre Gennaro Gattuso per l’occasione non potrà schierare il difensore greco Manolas, infortunato. I nerazzurri guidati da Antonio Conte invece possono vantare i ranghi praticamente al completo, e cercheranno quindi di tornare in finale di Coppa Italia a 9 anni di distanza dall’ultima volta. L’ultimo atto verrà recitato mercoledì 17 giugno, presso lo Stadio Olimpico di Roma.

Add Comment