Caos Cassano: tra un ripensamento e l’altro, non lascia il calcio?

La situazione relativa ad Antonio Cassano, ormai, pare sempre più quella di una incredibile pantomima di mercato. L’ex talento di Bari Vecchia ci ha già abituato, nell’arco di tutta la sua carriera, ad un susseguirsi incredibile di colpi di testa e di quelle che la stampa specializzata ha poi ribattezzato come “cassanate”. Eppure sembra che, raggiunta un’età che dovrebbe ormai essere matura, Fantantonio stia riuscendo addirittura a dare il peggio di sé, anziché palesare una cresciuta mentale che a 35 anni suonati dovrebbe essere addirittura naturale.

 

Pazzini CassanoLa storia è ormai tristemente nota, dal momento che, inevitabilmente, è stata rimbalzata da tutti i quotidiani sportivi del settore. Dapprima, l’annuncio dell’addio all’Hellas Verona, club per il quale aveva firmato pochi giorni prima un contratto annuale, poi rientrato presso una conferenza stampa organizzata appositamente nel pomeriggio. Dopodiché, giusto qualche giorno più tardi, la conferma, stavolta definitiva, della rescissione con gli scaligeri: una decisione che ha lasciato basito non soltanto il club veronese, ma anche gli addetti ai lavori.

 

Da lì in poi, Cassano ha dato vita ad un susseguirsi di rumors, di ripensamenti e contro-ripensamenti che lascerebbero interdetto chiunque. Dapprima, tramite i profili social della moglie, l’affermazione secondo la quale avrebbe ancora provato a restare un calciatore. Poi l’addio al calcio giocato, che pareva definitivo: una scelta, pare, presa soprattutto per rimanere vicino alla famiglia. Poi, un ulteriore ripensamento: “non lascio il calcio, voglio giocare ancora. Ma se qualcuno mi vuole, deve cercarmi entro settembre: sennò smetto.”

 

In soldoni, un vero e proprio macello. Cassano vorrebbe sì continuare a giocare a calcio, ma preferirebbe rimanere vicino a Genova, dove si è stabilito con moglie e figli. Sfumato il Genoa, con il quale ci sarebbero stati fin troppi problemi per provare ad abbozzare una trattativa, si fa con insistenza l’ipotesi di un contratto con il Virtus Entella, attualmente in Serie B e alla ricerca del dopo-Catellani, attaccante costretto al ritiro per gravi problemi cardiaci.

Add Comment