Benevento, il disastro è totale: altra sconfitta, record negativo

La nona giornata del campionato di Serie A, conclusasi poco fa con la gara disputatasi tra Lazio e Cagliari, è stata sicuramente molto importante in merito alle zone di vertice e a quelle in coda alla classifica. Se, infatti, da una parte si fa sempre più accesa la sfida per la vetta, con la Juventus che si è avvicinata a Napoli e Inter, d’altro canto ci si avvolge da un velo di tristezza se non addirittura di imbarazzo, guardando la situazione delle ultime. Il divario tra deboli e forti pare essersi allargato sempre di più, e ciò viene descritto agevolmente dai pochi punti conquistati da diverse squadre in zona retrocessione. Ma a colpire, soprattutto, sono i numeri e le prestazioni di un club in particolare: si tratta del Benevento, che sta vivendo un esordio da incubo in questa Serie A.

 

BeneventoIl Benevento, infatti, in queste 9 partite disputate finora in campionato, non è riuscito a conquistare neanche 1 punto. Uno score deprimente, che parla di ben 9 sconfitte consecutive, e all’interno delle quali i numeri sono ancora più implacabili. I campani, infatti, hanno realizzato solamente 2 reti in queste 9 apparizioni: nei maggiori campionati europei, questo ben poco invidiabile record è condiviso con il Crystal Palace. Sono 22 i gol subiti, anch’esso un risultato pesantissimo.

 

Ma, soprattutto, il Benevento ha centrato un clamoroso record negativo, un evento che mai si era verificato nell’intera storia del campionato italiano: nessuna squadra in Serie A, infatti, aveva mai totalizzato 9 sconfitte di fila nelle prime 9 giornate. Persino il Venezia della stagione 1949-1950, infatti, che fino a poche ore fa deteneva il primato, era riuscito a fare meglio di così, strappando almeno 1 punto al Palermo nella nona gara di quell’annata.

 

Insomma, verrebbe davvero difficile scommettere anche solo un centesimo sulla salvezza del Benevento, visto lo scenario sconfortante. Rimane anche da capire cosa sarà della panchina: con Baroni a un passo dall’esonero, e con Reja che avrebbe già rifiutato la piazza, il club giallorosso rischia di restare senza una guida.

Add Comment