Ahia Napoli, sta per sfumare il sogno James Rodriguez?

Sembrava essere partita nel più promettente dei modi la campagna estiva di calciomercato del Napoli. La formazione partenopea, vogliosa di rinforzarsi per accorciare il gap che la separa dalla Juventus, effettivamente era riuscita a mettere a segno un gran bel colpo nel reparto difensivo grazie a Kostas Manolas. Il difensore greco, idealmente, comporrà una linea da sogno insieme a Koulibaly, andando quindi a completare una retroguardia rimasta orfana di Albiol. Ma il vero colpo che i tifosi campani attendevano, senza dubbio, riguardava l’attacco. E il nome che stava facendo sognare tutta Napoli, da un po’ di giorni, era quello di James Rodriguez.

 

James Rodriguez ColombiaJames Rodriguez è rapidamente asceso ai vertici del calcio mondiale già a partire dall’estate del 2014, con uno straordinario campionato mondiale in Brasile. Acquistato dal Real Madrid per una cifra monstre, nella capitale spagnola il fantasista colombiano non è riuscito ad inserirsi adeguatamente: dopo un inizio convincente sotto la guida di Ancelotti, si è via via smarrito, finendo per essere scaricato con un prestito biennale al Bayern Monaco.

 

Ma anche in Baviera James Rodriguez ha incontrato delle difficoltà, tanto da indurre i dirigenti del club tedesco a non riscattarne il cartellino. Il Napoli aveva allora provato ad approfittare del contesto, formulando una proposta che potesse avvicinarsi alle richieste del Real Madrid. Tutto vanificato, a quanto pare, dall’improvviso inserimento dell’Atletico Madrid, che dopo il colpo Joao Felix vuole un altro giocatore estroso in mezzo al campo. Un’offerta cash, a quanto sembra, di 42 milioni di euro, con un contratto più sostanzioso nei confronti dello stesso giocatore (che, da par suo, preferirebbe restare a Madrid, città che già conosce). Rimane adesso da capire se Aurelio De Laurentiis proverà adesso in qualche modo a controbattere, nella speranza di convincere definitivamente il colombiano a trasferirsi nel capoluogo campano. Ipotesi che però, ad oggi, sembra davvero molto più lontana rispetto a pochi giorni fa.

Add Comment