Affondo nerazzurro su Robben, nasce l’ Inter a parametro zero?

Oramai ci troviamo nel pieno della sessione invernale di calciomercato, ma è indubbio il fatto che molte squadre, già adesso, stiano in realtà cominciando a pianificare le proprie strategie in vista di quella che sarà la finestra estiva. Una delle società certamente più attive, come d’altronde abbiamo avuto modo di raccontarvi anche poche ore fa, è l’ Inter. La compagine nerazzurra, recentemente, ha inserito nella propria dirigenza un profilo elevatissimo, quello di Beppe Marotta. L’ex juventino, che per anni è stato una delle grandi menti del mercato della Vecchia Signora, starebbe sondando il terreno soprattutto alla caccia di alcuni parametri zero di grande qualità. E se, salvo clamori, l’ Inter ha già bloccato il difensore Diego Godin, un altro botto gratuito sarebbe quello di Robben.

 

Arjen RobbenArjen Robben, per molti anni, è stato uno dei calciatori più forti e decisivi di tutto il pianeta. Legatosi indissolubilmente soprattutto al Bayern Monaco, club presso il quale milita da oramai dieci stagioni, e in cui ha speso le migliori annate della propria carriera, Robben ha vinto praticamente tutto in Germania, compresa la Champions League del 2013, in cui mise anche a segno il gol decisivo nella finale contro il Borussia.

 

Con la casacca della Nazionale Olandese Robben ha avuto meno fortune, ma è comunque risultato, per parecchi anni, come uno dei trascinatori della banda d’orange: non a caso, grazie soprattutto alle sue prestazioni, la terra dei Paesi Bassi ha potuto vantare due podi mondiali consecutivi, con un secondo posto a Sudafrica 2010 ed una medaglia di bronzo a Brasile 2014.

 

L’ Inter ci starebbe insomma pensando molto seriamente, ma sono due gli scogli che lasciano numerose perplessità alla dirigenza nerazzurra: anzitutto il fattore anagrafico, dal momento che Robben, tra pochi giorni, compirà 35 anni. Inoltre, la sua tenuta atletica, in passato, non è mai stata particolarmente ottimale, tanto da fargli spesso saltare numerose gare. L’ Inter ci vorrà comunque provare?

Add Comment