Il saluto del Maestro: Andrea Pirlo lascia il calcio giocato

Amiamo il mondo del calcio perché, da sempre, è in grado di regalarci fortissime emozioni: gioie e dolori, lacrime ed esultanze, soddisfazioni e talvolta anche delusioni. In questo senso, sono sempre contrastanti i sentimenti che proviamo quando un grande decide che è arrivato il momento in cui non deve più dimostrare nulla, e che può finalmente appendere gli scarpini al chiodo. È quel che, alla fine, ha deciso di fare Andrea Pirlo, forse il più grande centrocampista che il calcio italiano abbia saputo esprimere nel corso dell’ultimo quarto di secolo.

 

Pirlo, vera e propria bandiera dello sport azzurro, ha così deciso di ritirarsi all’età di 38 anni, ponendo così fine ad una carriera straordinariamente longeva, capace di costruire un ricchissimo palmarès. Al di là del trionfo ai campionati mondiali del 2006 con la casacca dell’Italia, con la quale peraltro ha sfiorato anche il titolo europeo (secondo nel 2012) e un’Olimpiade (terzo nel 2004), Pirlo, in oltre vent’anni, ha saputo conquistare praticamente ogni titolo: Champions League, Scudetti, coppe assortite, e svariati riconoscimenti individuali.

 

Regista dall’eccezionale visione di gioco, dotato di un lancio formidabile, e straordinariamente capace sui calci piazzati, Pirlo è divenuto spesso il fulcro del gioco delle squadre presso le quali ha militato: dagli albori al Brescia e alla Reggina, che trascinò a delle salvezze agevoli, passando poi per il Milan, ove, in dieci stagioni, ha consacrato il proprio talento abbassandosi sulla linea di mediana. Fino al clamoroso passaggio alla Juventus, con la quale ha vissuto una sorta di seconda vita calcistica, allungando una carriera che pareva sull’orlo della conclusione.

 

Una vera e propria leggenda del calcio italiano insomma, che lascerà un vuoto forse incolmabile: secondo molti, infatti, non nascerà mai un secondo Andrea Pirlo. Vogliamo dunque salutarlo così, condividendo per voi uno splendido video tributo realizzato, per l’occasione, da un noto youtuber di stampo sportivo. Godetevelo, e, se vi va, lasciateci un vostro personale ricordo di questo irripetibile campione.

Add Comment