Italia – Svezia in streaming e in diretta TV, dove vederla

È ormai quasi tutto pronto per la sfida di ritorno tra Italia e Svezia, nel fondamentale spareggio per i campionati mondiali di Russia 2018. Gli Azzurri, sconfitti in maniera fortunosa nel match di andata, al termine di una prestazione comunque piuttosto scadente, sono chiamati a realizzare una vera e propria impresa tra le mura amiche del San Siro di Milano. Viceversa, l’ Italia fallirebbe l’appuntamento iridato, come non accadeva dal lontanissimo 1958: un vero e proprio disastro sportivo per i nostri colori, che inevitabilmente avrebbe delle conseguenze pesanti anche a vari livelli.

 

Italia VenturaPer l’occasione, allora, sembra proprio che il commissario tecnico Giampiero Ventura, ormai avviato sul filo del rasoio, proporrà ancora una volta dei cambi, sia in termini di modulo che di interpreti. Ma cosa succederà esattamente? Proviamo a capire quali saranno le differenze rispetto al KO di Stoccolma.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI:

 

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Florenzi, Jorginho, Gagliardini, Darmian; Gabbiadini, Immobile. Allenatore: Ventura.

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Larsson, Ekdal, Johansson, Forsberg; Berg, Toivonen. Allenatore: Andersson.

 

Come si può facilmente evincere, mentre la Svezia si presenta sostanzialmente invariata, l’ Italia stravolge decisamente il proprio volto. Tante le esclusioni eccellenti: chiaramente Verratti, squalificato, ma anche De Rossi probabilmente verrà fatto fuori, parso in enormi difficoltà a Stoccolma. Forfait anche per Belotti, fuori condizione, mentre a sorpresa Gabbiadini viene promosso titolare di fianco a Immobile. A Jorginho verranno affidate le chiavi di centrocampo, mentre dietro fiducia alla BBC, nella speranza che possa bloccare sul nascere gli assalti svedesi.

 

DOVE VEDERLA IN TV:

 

Come tutte le partite della Nazionale Azzurra, Italia – Svezia sarà visibile in chiaro sull’emittente pubblica della RAI. In particolare, a partire dalle ore 20:30, i collegamenti saranno visibili su RAI1 e su RAI1 HD. Per chi possiede un computer o uno smartphone, e non un televisore, niente panico: basta sintonizzarsi sullo streaming gratuito della RAI.

Add Comment